GIGONLINE

Neverwinter: la storia 23u3hjs
Welcome and Good Race


Unisciti al forum, è facile e veloce

GIGONLINE

Neverwinter: la storia 23u3hjs
Welcome and Good Race
GIGONLINE
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.
Connessione Server
  • MUMBLE Monitor
    Ultimi argomenti attivi
    » ripasso generale sul setup (tanto per riprendere quanto dimenticato nel tempo)
    Neverwinter: la storia EmptyMar 8 Ott 2019 - 21:12 Da geoross

    » Come installare Raidcall
    Neverwinter: la storia EmptySab 28 Nov 2015 - 10:35 Da Emjcan

    » LA FERRIERA
    Neverwinter: la storia EmptyDom 15 Nov 2015 - 20:59 Da MAXIT

    » SPECIAL EVENT F1 1978 Historic - RFactor 1
    Neverwinter: la storia EmptyVen 30 Ott 2015 - 14:20 Da Jake Drake

    » NUOVO TS3
    Neverwinter: la storia EmptyLun 19 Ott 2015 - 8:15 Da Jake Drake

    » NUOVO EVENTO 2015
    Neverwinter: la storia EmptyVen 10 Apr 2015 - 19:58 Da MAXIT

    » Ciao a tutti!
    Neverwinter: la storia EmptyLun 2 Feb 2015 - 16:56 Da Stefano Zanti

    » ciao
    Neverwinter: la storia EmptyDom 14 Dic 2014 - 10:16 Da Jake Drake

    » the vampires
    Neverwinter: la storia EmptyMer 26 Nov 2014 - 12:23 Da cippa720

    RAIDCALL GIGONLINE GROUP

    Neverwinter: la storia

    Andare in basso

    Neverwinter: la storia Empty Neverwinter: la storia

    Messaggio  Robyzaffa Gio 17 Gen 2013 - 7:46

    Neverwinter: la storia Nw_spl11

    Nelle profondità di Helm’s Deep un Drago Verde attende a guardia di un prezioso artefatto. Cinque impavidi avventurieri si fanno avanti, s’inoltrano nelle profondità palude, uccidono la bestia e reclamano il suo tesoro. Non è forse questo che ci si aspetta da una classica partita di Dungeons & Dragons? Un manipolo di eroi, un mostro, e un’impresa che sembra impossibile.
    Riprendere i lavori laddove furono interrotti…

    Abbiamo superato affrontato queste imprese per più di trenta anni, siamo partiti con i vecchi moduli della TSR, per poi continuare con i libri di R.A. Salvatore e i vecchi giochi della BioWare, abbiamo perfino avuto un pessimo film. Adesso è il turno di Cryptic per provare a lasciare il segno su uno dei franchise più amati del mondo videoludico. Esattamente come un gruppo di avventurieri che affronta una campagna in Dungeons & Dragons, anche loro affronteranno grandi sfide, la più grande delle quali sarà sicuramente quella di doversi confrontare con uno dei migliori GDR mai prodotti da BioWare. Provare a trasformare uno dei titoli più amati di sempre in un MMORPG free to play è sicuramente un’impresa epica, e tutto fa pensare che i fan di vecchia data siano scettici circa il doversi confrontare una produzione a basso costo e con una valuta virtuale illimitata. Inoltre stando a quanto visto negli ultimi tempi su Champions Online e in minor misura su Star Trek Online, Cryptic da questo punto di vista non ha certo brillato.

    Per metterla in termini di D&D però Cryptic ha guadagnato un paio di nuovi talenti. Attaccandosi alle spalle di un ricchissimo publisher Free to Play, Perfect World Entertainment, ha infatti avuto l’occasione di poter ricominciare da capo. Ora stanno rivedendo il loro approccio al combat system, mischiando elementi della Quarta edizione di D&D con l’immediatezza di un action GDR, assicurandosi sempre però di rispettare il Lore. Cryptic spera alla fine di riuscire a riprendere i lavori laddove furono interrotti, guadagnandosi la fiducia e il supporto di una delle più storiche e consolidate community.



    Sulle strade di Neverwinter
    Questa non è la prima volta che Neverwinter diventa un MMO. Nel lontano 1991 infatti, AOL, Stormfront Studios e SSI in collaborazione con la TSR rilasciarono il primo Neverwinter Nights, uno dei primi MMORPG a utilizzare il formato grafico oltre che quello testuale.

    Neverwinter: la storia Neverw10

    Appoggiandosi alle storiche Gold Box della SSI fra la fine del 1980 e l’inizio del 1990, Neverwinter Nights fu principalmente conosciuto per il gran numero di Gilde attive e per la sua classifica multiplayer estesa.

    Una decade dopo, la BioWare rilasciò la sua versione, molto più conosciuta, di Neverwinter Nights. Principalmente un GDR single player dove i Dungeon Master potevano però creare e condividere online i loro moduli, rendendolo un gioco di D&D nel vero senso del termine.
    Il Neverwinter della Cryptic raccoglie l’eredità di entrambi questi titoli. Un vero e proprio MMORPG, ma in maniera analoga a quanto fatto dalla versione Bioware, esso si appoggerà molto sui contenuti personalizzabili.

    Ovviamente tutte e tre queste versioni hanno in comune il Lore dei Forgotten Realms, che continuano a essere una delle ambientazioni di D&D più amate nonostante i suoi ben venticinque anni di età. La fama dei Forgotten Realms si è accresciuta negli anni grazie anche a quella del popolarissimo protagonista dei libri di R.A. Salvatore, il drow rinnegato Drizzt Do’Urden (anche se a quanto dice la Cryptic, non è in programma nessun cameo riguardante Drizzt al lancio).

    Una delle locazioni più rappresentative di Faerûn è sicuramente la città di Neverwinter, quindi non stupitevi se la Cryptic ha scelto di partire con un tour guidato attraverso le sue locazioni più note. L’enorme città appare esattamente come descritta nei libri, sebbene molte parti di essa siano in rovina. La storyline di Neverwinter partirà all’incirca dalla fine del libro di R.A. Salvatore “Gauntlgrym”, nel quale Valindra Shadowmantle ha scatenato l’eruzione del monte Hotenow devastando ampie porzioni della città. Lord Dagult Neverember si è dato molto da fare nella ricostruzione, ma le sue intenzioni restano tuttora oscure. Al centro di tutta la vicenda vi è la Corona di Neverwinter, che Valindra vuole reclamare e utilizzare per risvegliare un’armata di non morti.

    Neverwinter: la storia Neverw10_564481

    _________________
    Non corre più di quanto il Tuo Angelo Custode possa volare.
    Robyzaffa
    Robyzaffa
    Admin

    Messaggi : 45
    Data d'iscrizione : 11.09.12
    Età : 56
    Località : Legnano (MI)

    Torna in alto Andare in basso

    Torna in alto

    - Argomenti simili

     
    Permessi in questa sezione del forum:
    Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.